Scuola: Siamo nati per camminare

SIAMO NATI PER CAMMINARE

Riconoscere il proprio paesaggio per imparare a conoscere il mondo

Camminare lentamente, attiva da alcuni anni sul territorio piemontese, promuove la vita in armonia con la natura, la voglia di camminare, le buone pratiche per vivere meglio e mitigare il cambiamento climatico. Siamo una specie sociale e oggi quello che manca è la relazione umana e questa tentiamo di favorire. Cerchiamo anche approfondire gli aspetti naturalistici, storici e monumentali del territorio, facendone conoscere e valorizzando le bellezze monumentali e ambientali, le risorse culturali ed enogastronomiche.

Da questo anno, dopo il protocollo d’intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, per l’attuazione di un programma di formazione ed educazione all’ambiente e allo sviluppo sostenibile, abbiamo iniziato a svolgere attività nelle scuole.

E’ nostro desiderio promuovere nei ragazzi la conoscenza, l’interesse e il rispetto dell’ambiente e della natura in generale come contributo”alla formazione dell’uomo e del cittadino attraverso la progressiva maturazione della coscienza di sè e del proprio rapporto con il mondo esterno”

Partendo dal presupposto che già il camminare è una scuola di vita, di sobrietà, attenzione, rispetto per sé e per ciò che ci circonda, proponiamo uscite a piedi sul territorio piemontese, per ragazzi dai 5 ai 14 anni in luoghi con particolari caratteristiche naturalistiche, culturali, sociali, anche in collaborazione con altri enti.

USCITE DIDATTICHE

Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi (Marcel Proust).

Uscite didattiche della durata di mezza giornata, giornata intera, o più giornate, inerenti alle aree tematiche:

  • Educazione civica e comportamenti responsabili

  • Scienza, natura ed ecologia

  • Storia, Geografia e tradizioni

  • E’ possibile abbinare l’uscita ad una visita guidata in un museo

  • E’ possibile scegliere tra più attività da fare in loco, o integrare l’uscita con laboratori da realizzare in classe a conclusione o in preparazione dell’uscita.

Tutte le attività delle nostre uscite sono della durata di due o più ore e possono essere concordate con le scuole, in modo che ogni classe privilegi gli aspetti della didattica che ritiene più congeniali al proprio programma di studi. Siamo inoltre disponibili a progettare percorsi personalizzati, per temi e modalità, a collaborare nella scrittura di progetti per bandi di concorso e a partecipare ad incontri pubblici organizzati dall’Istituto scolastico.

Le uscite didattiche, che si svolgeranno a partire dal mese di febbraio, nei giorni di martedì e giovedì, saranno precedute da un incontro in classe per introdurre gli argomenti trattati in natura.

In caso di maltempo verrà svolta, all’interno della struttura ospitante, un’attività di studio del territorio e dei tipi di terreno presenti, che si concluderà con la produzione di un manufatto in argilla.

ESCURSIONI
Cisterna, il museo di Arti e Mestieri di un Tempo
I bambini verranno guidati in un territorio incontaminato, tra boschi di castagni secolari e pini silvestri, particolarmente interessante la visita al Parco della Costituzione realizzato dai bambini delle scuole di Cisterna. E’ possibile, in giornata, visitare il museo di Arti e mestieri di un Tempo allestito nell’imponente Castello Medioevale e partecipare alle attività laboratoriali organizzate in esso.

Il Basso Monferrato e la Valle dei Savi
A pochi passi da Villanova d’Asti si trova un territorio naturale di rara bellezza; i bambini durante una breve passeggiata potranno ammirare il bosco di Ontano nero, unico nella provincia, la bealera piccola ed il Mulino del Casale.

Poco lontano scorre il Tanaro
Un fiume incredibile, fatto di mille anse, lungo 280 chilometri, un territorio straordinario, ora patrimonio dell’Unesco, dalle Alpi liguri alle Langhe e al Monferrato. La sede operativa è Cerro Tanaro.

Il Roero, un museo a cielo aperto
Un territorio selvaggio e suggestivo, che riunisce in un unico museo a cielo aperto gli otto comuni di sommità sorti dopo l’anno mille sulla faglia delle Rocche. In collaborazione con l’Ecomuseo delle rocche e del Roero. La sede operativa è Montà d’Alba.

LABORATORI

Ogni uscita può essere articolata occupando mezza giornata, oppure tutto il giorno. In questo secondo caso è possibile abbinare più laboratori fra loro oppure svolgere il seguente percorso guidato:

Scuola Materna e primo biennio della Scuola primaria

  • A SCUOLA NEL BOSCO: Impariamo non sui banchi ma esplorando il bosco: suoni, rumori, odori…e per una volta non è vietato toccare, anzi! Esploriamo con tutti i sensi e, come veri scienziati, conosciamo meglio chi abita il bosco…che sia una caccia al tesoro, o un erbario, o un’opera di land art, dovremo rimboccarci le maniche e darci da fare!

  • CON GLI OCCHI VERSO IL CIELO: I bambini verranno guidati in una passeggiata, col naso all’insù, alla scoperta degli esemplari botanici più belli del territorio. Attraverso attività giocose e coinvolgenti basate sull’osservazione e la raccolta di piccoli campioni, ogni bambino produrrà un semplice elaborato grafico.

  • ALBERI PATRIMONIO DEL MONDO: Come si distingue un albero da un altro? Le foglie sono tutte uguali? E le cortecce? Cosa dire poi del portamento? Proviamo a dare “nome e cognome” ad ogni albero utilizzando giochi, attività di esplorazione per arrivare a cogliere l’identità di questi grandi esseri. Si realizzerà l’alberario che racconterà la nostra esperienza da diversi punti di vista e prospettive: scienze, arte, letteratura…

Scuola Primaria: classi terza, quarta e quinta

  • MAPPIAMO IL TERRITORIO: Il laboratorio si propone di avviare un primo approccio verso l’uso e la realizzazione di mappe tematiche (natura, storia, usi, sensazioni ecc…) arrivando a rendere visibili le potenzialità ricreative, ecologiche, storiche e sociali del territorio all’interno di una “mappa progettuale”, integrata con disegni, pensieri, opinioni dei bambini.

  • ALBERI DIMENTICATI: Si individueranno gli alberi più significativi di un’area, per iniziare un percorso di incontro-ascolto: il nostro “testimone del tempo e delle trasformazioni della città.” ci aiuterà a produrre materiale (schede, ricerche, pensieri, disegni, interviste) poi raccolto in un opuscolo o in un ipertesto.

    MODALITÀ DI ATTUAZIONE

    • un incontro in classe per introdurre gli argomenti delle escursioni nel mese di febbraio.

    • una escursione di mezza giornata/intera giornata nel mese di marzo/aprile/maggio

    Le nostre attività prevedono una modalità che mira al coinvolgimento dell’alunno, attraverso la sperimentazione, la manipolazione, la stimolazione della creatività, il piacere della scoperta. Un’impostazione che prevede dunque un apprendimento subordinato alla partecipazione diretta.

    TEMPI INDICATIVI

    • Presentazione plenaria (10 minuti)

    • Lezione tema proposto (15/20 minuti)

    • Gioco (30 minuti)

    • Passeggiata con caccia al tesoro (60/90 minuti)

    • Realizzazione individuale di un elaborato con i materiali naturali raccolti (60 minuti)

    • Opera d’arte naturale a gruppi (60 minuti)

    COSTI

    iva compresa

    Costo dell’ESCURSIONE + LABORATORIO (riferiti ad una classe di 20 alunni) : 75 euro. Durata : Circa 4 ore.

    Costo aggiuntivo: la partecipazione ad attività di altri enti (Museo di Arti e Mestieri di un Tempo, Ecomuseo delle Rocche e del Roero) richiede un costo aggiuntivo da verificare in caso di adesione.

 

Commenti chiusi